Focal Clear recensione, sono le migliori?

Focal Clear

Per le società di cuffie più affermate come Sennheiser e AUDEZE, deve aver avuto l’impressione di essere investiti da un treno merci. Quando il produttore francese di altoparlanti Focal ha deciso di spingersi in profondità nel mercato delle cuffie, pochi avrebbero previsto che avrebbero avuto questo livello di successo. The Clear è il loro primo vero test di longevità: una cuffia che mira a colmare il divario tra i modelli di fascia alta dell’azienda. In questa recensione analizziamo il suono, il design, il comfort e la vestibilità del Clear, la confezione e gli accessori, le specifiche e altro ancora. Per vedere come si accumula, consulta il nostro elenco delle migliori cuffie di fascia alta.

Focal Clear

Suono
Chiarezza e dettaglio
Lo ammetteremo: quando abbiamo visto per la prima volta il Focal Clear, eravamo scettici. Una versione reskinned di Elear? Per $ 500 in più? A noi sembrava come se Focal stesse infangando un po ‘le acque, soccombendo alla malattia dell’iPhone di rilasciare aggiornamenti incrementali. E niente avrebbe silurato le cuffie Focal Clear più velocemente di avere una firma sonora identica a quella del loro fratello minore, le Elear dal design identico. Focal doveva assolutamente tirare fuori tutte le fermate qui, o l’intero esercizio sarebbe stato cancellato come nient’altro che un nudo profitto.

Il design di Focal Clear è identico a Elear | L’interruttore principale

In tutto lo spettro, le cose sembrano raffinate e chiare, più che nel loro predecessore, che era già abbastanza buono. C’è un livello di dettaglio che non è presente negli Elears più economici (di circa $ 500) e una certa classe e chiarezza nella fascia bassa che abbiamo trovato rinfrescante. Era chiaro fin dall’inizio che queste suonavano come un paio di cuffie nuove e diverse, grazie senza dubbio al lavoro di messa a punto che gli ingegneri di Focal hanno messo in atto.

Anche se occasionalmente abbiamo desiderato che i medi fossero solo un tocco più caldi e più avanti, la chiarezza che questi presentavano era impareggiabile in questa particolare fascia di prezzo. I morsi delle chitarre elettriche e il suono nitido dei rullanti sono emersi davvero, e le cuffie hanno mostrato una dinamica superba.

Focal Clear

La fascia bassa non è pesante come gli altri modelli, ma si sente stretta e controllata, con abbastanza tonfo da soddisfare la maggior parte delle persone. Certamente abbastanza per soddisfarci. Li abbiamo testati su una varietà di amplificatori, da uno Schiit Fulla da $ 99 (recensione completa qui) a un Goldmund Telos 2 da $ 10.000, e si sono sempre esibiti al top del loro gioco. Ovviamente avere un’amplificazione decente ha sempre aiutato, ma anche quando li abbiamo ascoltati da un semplice smartphone, hanno funzionato bene. Non con tanto volume, certo, ma comunque solido.

Focal Clear offre un comfort superlativo | L’interruttore principale

Focal Clear vs Elear vs Utopia
Buone notizie: i Clear non suonano solo bene, ma anche distintivi. Come l’Elear, i driver sono in alluminio-magnesio da 40 mm e sono progettati a forma di M. Sono confezionati con una bobina mobile in rame e, insieme, questi due elementi lavorano insieme per controllare la dinamica e il basso. Non abbiamo esaminato da vicino i driver del Clear, anche se abbiamo con quelli dell’Utopia (recensione completa qui), che erano abbastanza pesanti da uccidere se ne lanciavi uno con la giusta quantità di forza – ma quello che abbiamo posso dire è che fanno un lavoro infernale con il tuo audio.

Focal Clear

Il suono è magnifico per la fascia di prezzo | L’interruttore principale

Confrontandoli con Elear, le specifiche audio non mostrano un’enorme differenza. L’Elear è a 80 Ω, mentre il Clear presenta a 55 Ω (il che significa che è più facile da guidare e richiede una potenza leggermente inferiore). Il Clear offre anche una gamma di frequenze leggermente più ampia, con un picco da 28kHz a 23kHz di Elear. La sensibilità è identica, a 104dB, sebbene il Clear abbia una distorsione armonica totale leggermente inferiore (a 0,25% / 1kHz rispetto allo 0,3% / 1kHz di Elear).

L’Elear suonava già spettacolare. Il Clear alza la posta, affilando tutto ciò che ci piace del suono aggiungendo il suo sapore speciale. E a proposito, se tutto ciò che abbiamo appena scritto è completo, abbiamo un articolo esplicativo completo che analizza tutte le specifiche delle cuffie comuni che abbiamo appena menzionato e altro ancora.

Va detto che se possiedi già Elear, non otterrai un aggiornamento assolutamente enorme acquistandoli e, sebbene ci siano sicuramente differenze, condividono la stessa firma sonora, come potresti aspettarti. Ma dopo aver trascorso alcune settimane ad ascoltarli, siamo soddisfatti che questo sia un aggiornamento abbastanza significativo da farlo uscire dal territorio di iPhone 5CXS +. Possono essere simili, ma ci sono differenze precise. Rispetto a modelli come i già citati Elear e Sennheiser HD800, questi sono più che validi.

La fascia in pelle di Focal Clear | L’interruttore principale
Design
Abitazione e qualità costruttiva
In termini di design, queste cuffie sono funzionalmente identiche alle Elear. Non hanno solo lo stesso aspetto; al di fuori di una combinazione di colori diversa, sembrano esattamente uguali. Certo, è un design che funziona incredibilmente bene ed è abbastanza distintivo da essere individuato da lontano. Queste sono cuffie aperte, con un mes

Focal Clear

griglia h all’esterno della carcassa, a protezione del conducente. L’elemento centrale, con il logo dell’azienda circondato da un cerchio che descrive non solo il materiale con cui è costruito il driver (alluminio-magnesio, come chiedi) ma anche che le cuffie erano Fabrique en France, sembra ben costruito e sostanziale come esso fatto su Elear. Focal Clear

Con un peso di 450 grammi (un po ‘meno di 1 libbra), il Clear dovrebbe essere una proposta intimidatoria da tenere in testa per lunghi periodi di tempo, ma assolutamente non lo sono. Il design invariato di Focal rimane quello che è stato perché è così ben progettato. La distribuzione del peso sui Clear è molto ben bilanciata. L’intera fascia (al contrario di un semplice punto caldo al centro della mia testa) assorbe il peso delle cuffie e c’è una fermezza rassicurante nel morsetto dei cuscinetti auricolari intorno alle mie orecchie.

Queste cuffie non cadranno per essere troppo larghe né diventeranno dolorose per essere attaccate troppo strette. Sono anche, oserei dire, compatti per un paio di cuffie ultra high-end; Posso indossarli facilmente al collo e non producono l’aspetto della Principessa Leia di qualcosa come il MrSpeakers Ether Flow.

Un punto di preoccupazione con il design di Focal che dovrei sollevare riguarda la sua durata a lungo termine. Mi sono imbattuto in coppie di recensioni di Focal Elear e Utopia che hanno sviluppato squittii e scricchiolii da un uso non amorevole. Sono sicuro che un proprietario attento non dovrebbe preoccuparsi dei Clear, ma non posso essere entusiasta della loro resistenza come posso essere per qualcosa come l’eterno Sennheiser HD 650. Tieni presente che questi sono belli e delicati le lattine d’argento devono essere maneggiate con cura.

Focal Clear
Focal Clear
Focal Clear
Ho parlato abbastanza dell’aspetto e della sensazione di Focal Clear. Come suonano? Bene, lasciami prima dire che vorrai ottenere un amplificatore bello e potente per estrarre la massima gioia da questi. Se spendi $ 1.500 per le cuffie, non puoi dar loro da mangiare il dongle da $ 9 con cui ti è stato servito il produttore del telefono.

Uso, e sono molto soddisfatto, il DAC Schiit Jotunheim da 499 dollari e l’unità combo di amplificazione. L’altra cosa che vale la pena riconoscere è che queste sono cuffie aperte, il che significa che qualsiasi cosa ascolti sarà udibile da tutti intorno a te e sarai in grado di sentire tutto come se non indossassi alcuna cuffia. Nessun isolamento acustico di alcun tipo.

La mia prima esperienza di ascolto con Focal Clear è stata piacevole, ma sembrava che mancasse qualcosa. Mentre continuavo a saltare tra varie cuffie portatili e Clear, le Focals si sentivano costantemente denutrite in termini di bassi. Racconto questa esperienza solo perché sospetto che sarebbe molto comune per la maggior parte dei lettori di Verge. Quando arrivi a cuffie come queste, ti ritroverai in qualche modo a corto di energia. È come mangiare il budino di riso senza zucchero extra. Le cose sembrano troppo magre.

QUESTE SONO LE CUFFIE DA OTTENERE SE VUOI DIVENTARE ADDICTATO A VOCALI E STRUMENTI ACUSTICI REALISTICI
Ma ecco il lato positivo di questa storia: se riesci a uscire dal seminterrato dei bassi e ti fidi semplicemente di queste cuffie per mostrarti di cosa sono capaci alle loro condizioni, sarai profondamente, profondamente soddisfatto.

Il momento che mi ha aperto gli occhi è arrivato quando un buon amico mi ha consigliato Sentimental Swingers, un trio swing bulgaro che fa il tipo di musica che praticamente non ascolto mai. È stato mentre mi piacevano le trombe e il trombone dei Unemployed Lovers che ho sentito davvero un’affinità con i Focal Clear.

Ho smesso di cercare quei bassi che scuotono la terra e mi sono semplicemente goduto la musica che mi veniva presentata. La musicalità delle alte frequenze, la giocosa interazione tra voce, pianoforte e strumenti a fiato era semplicemente incantevole. In seguito sono tornato a Sentimental Swingers con altre cuffie e sono stato deluso da tutti loro: niente è cantato in modo così dolce o coerente come i Clear.

Focal Clear
La conferma del potere emotivo dei Clear è arrivata quando stavo ascoltando casualmente la colonna sonora di Bleach di Shiro Sagisu. Il brano Never Meant to Belong è una melodia di pianoforte abbandonata che gradualmente si trasforma in una sezione di violino che, ascoltata sul Clear, mi ha quasi fatto versare una lacrima. I Clear sono all’altezza del loro nome con una riproduzione del suono eccezionalmente tesa e precisa.

Se c’è qualche distorsione che esce da queste lattine, non la sento. E se posso concedermi un po ‘di gergo audio, queste cuffie sono trasparenti quanto puoi desiderare che siano. Con questo intendo che prendono qualsiasi materiale di origine che gli viene dato e lo servono semplicemente nella sua forma naturale. Ricorda quel budino non zuccherato.

Tornando ai miei brani di basso profondo preferiti come Silent Shout di The Knife, sento ancora il desiderio di un po ‘più di bassi di quelli che mi danno i Clear, ma non mi sento particolarmente privato. Fondamentalmente, queste cuffie mi danno di più in termini di ricchezza di gamma media e finezza degli acuti – un vantaggio che si presenta con la voce, il piano, gli strumenti classici e acustici – di quanto mi tolgono dal reparto basso. E, in tutta onestà, probabilmente sono solo avido. Ho visto le misurazioni della frequenza di Head-Fi dei Focal Clear e mostrano comunque un basso elevato. Semplicemente non è così elevato come quello dei precedenti e più economici Elears.

Gli stessi padiglioni auricolari sono morbidi, soffici e traspiranti, e anche rimovibili nel caso in cui sia necessario accedere al numero di serie o sostituirli in un secondo momento, una caratteristica che ci piace sempre vedere. Non è che sia un concetto particolarmente nuovo: i padiglioni intercambiabili esistono dai tempi delle vecchie cuffie Bowers & Wilkins P7, che sono uscite nel 2016 (e che ora puoi acquistare per meno di $ 200, cosa che dovresti, perché sono eccezionale). Focal Clear

Anche se è un po ‘strano che la fascia in pelle abbia la stessa imbottitura sotto il materiale delle coppe, sembra ancora e si sente davvero molto bene. Stranamente, le cerniere sono in realtà caricate a molla, il che significa che le tazze tornano in posizione di riposo dopo averle spinte.

Vive la France | L’interruttore principale Focal Clear

Differenze di colore Focal Clear
E davvero … è proprio così. La più grande differenza qui è il colore; mentre l’Elear è disponibile in nero, il Clear è disponibile in una gradevole tonalità di grigio, con accenti metallici argentati. Come con tutti i prodotti Focal, sembra ben costruito e sostanziale, ma non possiamo fare a meno di pensare che il design sia forse un po ‘pigro. Sì, funziona e funziona bene – e se ci atteniamo a una metafora precedente, non è che l’iPhone sia cambiato sostanzialmente tra le iterazioni.

Ma se vuoi far sembrare qualcosa identico al suo predecessore, e non cambiare nemmeno il nome oltre una singola lettera, non si aggiunge all’illusione che ci hai pensato molto. Sebbene sia un po ‘frustrante, va detto che non consideriamo questi punti per sminuire così tanto il pacchetto complessivo.

E questo trucco, di rilasciare una versione reskinned leggermente più costosa, è qualcosa che molti altri produttori hanno provato prima – per evidenziare solo un esempio, quando Mr Speakers ha rilasciato le ottime cuffie Ether Flow per sostituire l’originale Ether, il design è rimasto sostanzialmente invariato . Quindi non leggere troppo: si tratta comunque di un paio di cuffie eccezionalmente ben progettate.

Focal Clear

Nuovi modelli di cuffie focali
I focali non sono altro che prolifici. Dall’uscita del Clear, sono usciti con più modelli di cuffie a una varietà di prezzi. I due che più si distinguono nella nostra mente sono Elegia e Stellia. Il primo costa $ 899 – significativamente meno del Clear – ed è commercializzato come alternativa alle cuffie Elear aperte da meno di $ 1.000. Quest’ultimo è un modello di fascia alta che è secondo solo alla rivoluzionaria Utopia: un mostro chiuso, avvolto in pelle, da $ 2.999, ma che fa carne macinata di qualsiasi canzone che ci metti attraverso. In un modo davvero buono.

Onestamente? È un po ‘difficile dire che uno di questi nuovi modelli sia migliore o peggiore del Clear. Sono solo diversi. E se togli una cosa da questo, è che Focal ha messo fuori una vasta gamma di cuffie, e quella che scegli dipende molto dalle dimensioni del tuo portafoglio e dal modo in cui ti piace la tua musica. Siamo spiacenti, sappiamo che probabilmente non è un consiglio molto utile. Ma abbiamo testato più cuffie Focal rispetto a qualsiasi altra azienda, ed è così che ci sentiamo.

Le lussuose tazze rivestite in tessuto sono estremamente confortevoli | L’interruttore principale

Comfort e vestibilità delle Focal Clear
Peso e pressione di serraggio Focal Clear
Una delle cose che distingueva veramente l’Utopia dalla concorrenza era quanto fosse comodo indossarla per lunghi periodi. Altri modelli di fascia alta, come AUDEZE LCD-4, possono essere difficili da indossare dopo un paio d’ore, a causa del fatto che alla fine i muscoli del collo smettono di essere in grado di sostenerli. Non è un problema che ha Focal. Come con quasi tutti gli altri modelli, il Clear è fantastico da indossare.

Ha un peso identico all’Elear (poco meno di una libbra) e la pressione di serraggio sembra perfettamente progettata – qualcosa a che fare, senza dubbio, con quei cardini a molla. Li abbiamo indossati molto felicemente per ore alla volta: i morbidi padiglioni non avrebbero mai avuto l’impressione che ci avrebbero causato disagio e lo spazio nel mezzo è abbastanza ampio da ospitare tutte le orecchie tranne le più grandi. E nonostante i nostri dubbi sulla fascia, è molto comoda da indossare. Questi possono essere ingombranti auricolari, ma quando li indossi, di certo non ne hanno voglia.

Il robusto (e pesante) driver Clear | L’interruttore principale

Accessori e imballaggi
cavi
Va detto: Focal sicuramente non lesina sugli accessori. Semmai, qui c’è l’imbarazzo della ricchezza. Ottieni non uno ma tre diversi cavi staccabili, tutti con una guaina in un motivo bianco e nero vagamente a scacchiera, e tutti dotati di connettori in metallo solido. Si ottiene un cavo da 4 “con una spina da 3,5 mm per s

martphone, un cavo da 10 “con spina standard da 6,3 mm e si ottiene anche un cavo bilanciato da 10” con un connettore XLR a 4 punti. Tutti i cavi sono dotati di eleganti cinghie in velcro integrate, per aiutarti a tenere le cose in posizione quando non sono in uso.

Uno dei tre cavi nella confezione Focal Clear | L’interruttore principale

Scatola e custodia per il trasporto
L’altro accessorio principale è una fantastica custodia per il trasporto, con una superficie dura e strutturata e una cerniera sostanziale che corre intorno ad essa, oltre a un’utile maniglia per il trasporto. All’interno, gli inserti in schiuma tengono le cuffie in posizione e c’è uno spazio per il cavo scelto. È una delle migliori custodie per il trasporto che abbiamo visto ed è facile da usare, si apre con un design a conchiglia.

La confezione del Clear è buona, anche se non spettacolare. Si allontana dalla scatola nera standard con inserti in schiuma come si vede con Elear e Utopia, optando per un design più simile a un fiore che si apre in più sezioni. Abbiamo visto una configurazione simile con la PSB M4U-8 (recensione completa qui), e ci è piaciuta piuttosto: ha fatto il lavoro, senza essere eccessivamente appariscente o intralciare.

La custodia di Clear è una gioia da usare | L’interruttore principale

Quello che ci piace Focal Clear
Il Clear offre un suono raffinato e di classe che si distingue dalle migliori cuffie di fascia alta disponibili.
Migliora la formula originale di Elear, apportando al contempo differenze chiave nella qualità audio sufficienti per avere importanza.
Il Clear viene fornito con accessori sostanziali e una delle migliori custodie per il trasporto che abbiamo incontrato.

Cosa non facciamo Focal Clear
Il design del Clear è troppo simile all’Elear: l’alloggiamento di base è praticamente invariato.
Sin dal debutto dei Clear, Focal ha rilasciato l’Elex, anch’esso quasi identico all’Elex. Rende le cose confuse e difficile distinguere le cuffie.
Queste cuffie potrebbero essere un po ‘troppo costose per alcuni – anche con uno sconto, sono circa $ 1.300 al momento della scrittura.

Focal Clear Open Back Cuffie - Grigio
47 Recensioni
Focal Clear Open Back Cuffie - Grigio
  • Cuffie aperte ad alta fedeltà prodotte in Francia
  • Cuffie Circum-aurali open-back

Lo Staff consiglia di leggere anche:

I Best Sellers secondo gli utenti Amazon: